Intervento logopedico nei disturbi dello spettro autistico

Il corso si rivolge al logopedista che oggi sempre più spesso è chiamato ad intervenire nella presa in carico del bambino con Disturbo dello Spettro Autistico.
La didattica si pone come obiettivo di suggerire strategie utili a modellare l’intervento logopedico sullo stile cognitivo e le difficoltà di comportamento di questi bambini, per cogliere e promuovere le loro abilità comunicative e linguistiche.

Struttura del corso

Lezioni teoriche frontali Laboratori di osservazione clinica con individuazione degli obiettivi di trattamento Laboratori di progettazione delle attività e dei materiali per il trattamento

Contenuti del I modulo

§ I Disturbi dello Spettro Autistico
1. definizione diagnostica secondo il DSM -5
2. Le principali teorie interpretative dell’autismo (cenni)
3. Manifestazioni precoci di atipicità (intersoggettività e imitazione)
4. Lo stile cognitivo (pensiero concreto, visivo, associativo)

§ Le abilità di comunicazione del bambino con DSA
1. Caratteristiche della comunicazione spontanea
2. Caratteristiche del linguaggio verbale § Il ruolo del logopedista all’interno dell’équipe multidisciplinare

§ La valutazione logopedica
1. Strutturazione dello spazio, del tempo, dei materiali per la valutazione
2. La cartella: guida alla prima osservazione clinica
3. G.R.A.S.C.: uno strumento per l’osservazione semi-strutturata della comunicazione spontanea (di Crippa, Montuschi, Bonati)
4. Valutazione formale con strumenti standardizzati vs. osservazione informale delle abilità verbali 5. Valutazione del livello di attribuzione del significato di segnali visivi attraverso il test ComFor

Scarica il programma .pdf

 

Contenuti del II modulo

§ La terapia logopedica nei disturbi dello spettro autistico
1. L’identificazione delle mete: dalla valutazione alla definizione degli obiettivi del trattamento
2. Il trattamento indiretto e il counselling nei contesti di vita
3. L’intervento sulle abilità percettive e comprensione verbale
4. Lo schema colore: dalla frase nucleare al racconto attraverso la comprensione di domande.
5. Il training su imitazione e articolazione

§ Gli strumenti del trattamento
1. Strategie visive e CAA – in ricezione: per far comprendere e rendere più accessibile e prevedibile il mondo al bambino autistico – in produzione: per vicariare o promuovere il linguaggio verbale
2. Il computer: uno strumento di facilitazione dell’apprendimento nel bambino con DSA
3. Le nuove tecnologie touchscreen per facilitare la comunicazione
4. Immaginario: un’App per sostenere la comunicazione in entrata
5. Strategie comportamentali

Scarica il programma .pdf

Docenti  Maria Monuschi, Valentina Crippa, Emilia Liconti

crediti assegnati 17,4 ciasun modulo

Quando e dove
dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00
21 e 22 febbraio / 21 e 22 marzo 2018
Milano, Hotel Poliziano Fiera, via Poliziano 11 Milano