La paralisi del nervo ricorrente: criteri di presa in carico logopedica

Presentazione
La paralisi della corda vocale è una patologia oggi relativamente comune. Oltre alla forma idiopatica e a quella da compressione o infiltrazione diretta del tronco nervoso secondaria a patologia degli organi vicini, essa si manifesta infatti sempre più frequentemente come esito degli interventi sul collo, in questi anni resi più comuni per il perfezionamento delle tecniche di angiochirurgia.
Non sempre una paralisi del nervo ricorrente viene riconosciuta alla comparsa ed è comune che il paziente si presenti in terapia dopo aver messo in atto forme di compenso spontaneo al deficit adduttorio. Il logopedista si trova quindi confrontato con un doppio compito: eliminare le forme alterate di fonazione e recuperare l’adduzione cordale nella modalità più fisiologica possibile. Questa è appunto la sfida alla quale la giornata cerca di rispondere, conducendo il discente in un percorso che, a partire dalla conoscenza della postura generale e distrettuale laringea, mette in luce i rischi di un eserciziario vocale basato sulla iperfunzione e propone una modalità originale e non pericolosa di riconquista del contatto adduttorio.

Obiettivi del corso
La giornata si propone
• chiarire le modalità più comuni di compenso spontaneo adduttorio e illustrarne le disfunzionalità
• illustrare le conseguenze posturali di un alterato compenso adduttorio e guidare il discente a ricondurre la postura generale e distrettuale laringea del paziente al fisiologico stato di eutonia
• guidare il discente al riconoscimento della disfunzione compensatoria operata con ipertono sovraglottico e alla sua risoluzione
• illustrare un eserciziario originale finalizzato alla messa in atto di una riadduzione corretta, operata sul piano glottico

Scarica il programma .pdf

Docenti: Silvia Magnani – Luciana Unnia

Crediti ECM 11

Quando e dove?
dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00
23 ottobre 2015
Nuova ARTEC aula – Milano, via Ceresio 1

Costo: € 150,00 comprensivi di IVA

 

 

Condividi
Share on Facebook26Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone